Raccolta differenziata porta a porta

Dettagli della notizia

Calendario, istruzioni e tutto ciò c'è da sapere

Data:

20-05-2024

Raccolta differenziata porta a porta

Descrizione

Calendario Raccolta Differenziata
 

GIORNOFRAZIONE DA CONFERIRECOLORE SACCO
LUNEDI
Raccolta Porta a Porta
UMIDO , ORGANICOBIANCO     
MARTEDI
Raccolta Porta a Porta
INDIFFERENZIATONERO          
MERCOLEDI
Raccolta Porta a Porta
UMIDO, ORGANICOBIANCO     
GIOVEDI
Raccolta Porta a Porta
MULTIMATERIALEGIALLO          
VENERDI
Raccolta Porta a Porta
UMIDO, ORGANICOBIANCO      
SABATO
Raccolta Porta a Porta
VETRO 
Da conferire negli appositi contenitoriINDUMENTI USATI 
Da conferire negli appositi contenitoriPILE ESAURITE , FARMACI SCADUTI 
Da conferire negli appositi contenitoriOLI ESAUSTI 

 
 
 
ISTRUZIONI SUL CONFERIMENTO E ULTERIORI DELUCIDAZIONI
 

  • Il servizio di raccolta porta a porta viene svolto nei giorni dal lunedì al sabato, le tipologie di frazioni da conferire sono indicate nella tabella del calendario.
  • Per agevolare le operazioni di raccolta, è doveroso ed opportuno posizionare il sacco davanti all’abitazione la sera precedente al giorno stabilito per il ritiro.
  •  E’ necessario differenziare con cura, collocando i materiali e le frazioni di rifiuti nei sacchi giusti.
  • Bisogna osservare attentamente le disposizioni del calendario, evitando di collocare i sacchi davanti alle abitazioni nei giorni errati.

 
FRAZIONE UMIDA E COMPOSTAGGIO DOMESTICO
 

  • Gli utenti possono iscriversi all’Albo del “compostaggio domestico” , mediante apposita domanda agli Uffici del Comune, se dimostrano di possedere piccoli appezzamenti di terreno adatti a mettere in atto tale pratica. Eventualmente, possono anche richiedere gratuitamente una compostiera, qualora ne avessero necessità. La pratica del compostaggio domestico permette un risparmio in bolletta TARI del 15%. Naturalmente, chi aderisce a tale pratica, non potrà più conferire frazione umida al servizio di raccolta a domicilio, né potrà richiedere sacchi bianchi al Comune.
  • Chi , invece, non può optare per il compostaggio domestico  e consegna la frazione umida, può richiedere gratuitamente al gestore del servizio o al comune, un secchio contenitore marrone per depositarvi la frazione umida, in maniera tale da evitare che animali randagi possano rompere le buste durante la notte prima del ritiro.

 
RITIRO E DISTRIBUZIONE DEI SACCHI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
 

  • I sacchi per la raccolta porta a porta sono disponibili presso gli uffici del Comune e possono essere ritirati tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 12,30. Ogni utente ha diritto a ricevere n° 1 sacco giallo e n° 2 sacchi bianchi per volta , avendo tale dotazione una durata media di circa 3 mesi. In casi eccezionali si possono ritirare i sacchi anzitempo, ma consigliamo agli utenti di utilizzare i sacchi con oculatezza e parsimonia. Si rammenta agli utenti che vengono distribuiti solo i sacchi bianchi (umido) e quelli gialli (multimateriale), dovendo provvedere da sé i contribuenti all’acquisto di sacchi neri per l’indifferenziato.

 

RITIRO INGOMBRANTI
 

  • Il ritiro dei materiali ingombranti (mobili, reti di materassi, grossi elettrodomestici, materiale RAEE come computer e altro, etc) avviene mediante iscrizione dell’utente su un registro disponibile presso questi Uffici. L’utente indicherà nominativo, indirizzo, num. telefonico e tipologia di materiale da ritirare. Il servizio , tipicamente, avviene ogni 60 giorni, verso la fine del mese, previo avviso telefonico del gestore,  a meno che le istanze non siano così numerose da richiedere un ritiro anticipato dei materiali.

COME EFFETTUARE CORRETTAMENTE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
 

SACCOCOSA INSERIRECOSA NON INSERIRE
GIALLOBottiglie per l’acqua e per bibite, Flaconi per detersivi, per prodotti per la casa, per sanitari e per l’igiene personale, ecc. (possibilmente sciacquati), Pellicole plastiche e cellophane (involucri per oggetti, pellicole trasparenti per alimenti, etc.), Sacchetti in plastica e confezioni per alimenti (vasetti per yogurt, vaschette per formaggi e salumi, buste per patatine e caramelle), Imballaggi puliti in polistirolo espanso, Piatti e bicchieri in plastica (senza residui di cibo), Grucce per abiti, Lattine di alluminio, barattoli in acciaio e/o banda stagnata. Si ricorda che i contenitori devono essere sciacquati e schiacciati prima di essere inseriti nel sacco.Manufatti in plastica (giocattoli, sedie, tubazione per irrigare il giardino, valigie, etc.), Oggetti in plastica non riconducibili agli imballaggi in plastica (posate, ect.), Bacinelle, mastelli o secchi in plastica, Siringhe e sacche mediche, materiale organico che va normalmente inserito nei sacchi bianchi.
BIANCOScarti di cucina (verdura, frutta, etc., cotta o cruda), Avanzi di cibo, Fondi di caffè , Filtri di tè, Escrementi di piccoli animali domestici, Fiori recisi e piante domestiche, Salviette di carta unte , Cenere spenta di caminetto, Piccole ossa, avanzi di crostacei e molluschi.
 
Tutto quello che normalmente va nel sacco giallo e nell’indifferenziato (plastica, tetrapack, etc).
NEROcocci di ceramica, spazzamenti domestici, assorbenti, siringhe e garze, pannolini/pannoloni, stracci sporchi , rifiuti indifferenziati, cartucce per stampanti, toner , etc.
 
Tutto quello che normalmente va nei sacchi giallo e bianco.


 

A cura di: Urbanistica - Gestione del Territorio - Notifiche - Protocollo

Ultimo aggiornamento: 21-06-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri